TERMINI & CONDIZIONI– NRVNA MODE

TERMINI & CONDIZIONI

Tabella dei contenuti

Articolo 1 - Definizioni

Articolo 2 - Identità della società

Articolo 3 - Applicabilità

Articolo 4 – L'offerta

Articolo 5 - Il contratto

Articolo 6 - Diritto di recesso

Articolo 7 - Costi in caso di ritiro

Articolo 8 - Esclusione del diritto di recesso

Articolo 9 - Prezzo

Articolo 10 - Conformità e garanzia

Articolo 11 - Consegna e esecuzione

Articolo 12 - Durata delle operazioni

Articolo 13 - Pagamento

Articolo 14 Procedura di denuncia

Articolo 15 - Controversie

Articolo 16 - Garanzia dell'industria

Articolo 17 - Disposizioni aggiuntive o diverse

Articolo 18 - Modifica delle condizioni generali

 

Articolo 1 - Definizioni

Ai fini dei presenti termini e condizioni:

  1. Società: la persona fisica o giuridica Nirvana Fashion B.V. e i prodotti e/o servizi offerti a distanza ai consumatori;

  2. Consumatore: la person a fisica che non agisce nell’esercizio di una professione o di un’impresa e stipula un contratto a distanza con l’imprenditore;

  3. Accordo remoto: un accordo in base al quale, nel quadro di un sistema organizzato dall’imprenditore per la vendita a distanza di prodotti e/o servizi, fino alla conclusione dell’accordo, viene fatto uso esclusivo di uno o più mezzi di comunicazione a distanza;

  4. Tecnica per la comunicazione a distanza: significa che può essere utilizzata per la conclusione di un accordo, senza che il consumatore e l'imprenditore siano nello stesso posto contemporaneamente;

  5. Periodo di recesso: il periodo entro il quale il consumatore può esercitare il diritto di recesso;

  6. Diritto di recesso: possibilità per il consumatore di recedere dal contratto a distanza entro il termine di recesso;

  7. Giorno: giorno civile;

  8. Durata dell’operazione: un contratto a distanza relativo a una serie di prodotti e/o servizi, il cui obbligo di fornitura e/o acquisto è ripartito nel tempo;

  9. Durevole mezzo: qualsiasi mezzo che consenta al consumatore o all'imprenditore di memorizzare le informazioni indirizzate personalmente in modo da consentire la consultazione futura e la riproduzione inalterata delle informazioni memorizzate.

 

Articolo 2 - Identità della società

Nirvana Fashion BV

agisce sotto il nome/i nomi: NRVNA MODE

Indirizzo di posta:

Joop Geesinkweg, 901-99

1114 AB, Amsterdam

Paesi Bassi

Disponibilità: Da lunedì a venerdì da 09:30 a 17:00

Indirizzo e-mail: info@nrvnamode.com

Numero della Camera di Commercio: 8038937

Numero di identificazione IVA: NL 86165868B01

 

Articolo 3 - Applicabilità

  1. Questi termini e condizioni generali si applicano a ogni offerta fatta dall'imprenditore e ad ogni contratto remoto concluso tra l'imprenditore e il consumatore.

  2. Prima della conclusione del contratto a distanza, il testo di queste condizioni generali sarà messo a disposizione del consumatore.Se ciò non è possibile entro limiti ragionevoli, si indicherà che i termini e le condizioni generali possono - prima che il contratto remoto sia concluso - essere visto presso l'imprenditore e, su richiesta del consumatore, può essere inviato gratuitamente, quanto prima possibile.

  3. Se il contratto a distanza è concluso elettronicamente, contrariamente al paragrafo precedente e prima della conclusione del contratto a distanza, il testo di queste condizioni generali può essere messo a disposizione del consumatore elettronicamente in modo che il consumatore possa facilmente immagazzinarlo su un supporto durevole.Se ciò non è possibile entro limiti ragionevoli, prima della conclusione del contratto a distanza, sarà indicato dove le condizioni generali possono essere visualizzate elettronicamente e che saranno inviate per via elettronica o altrimenti gratuitamente su richiesta del consumatore.

  4. Qualora, oltre a queste condizioni generali, si applichino anche condizioni specifiche di prodotto o di servizio, il secondo e il terzo comma si applicano mutatis mutandis e il consumatore può sempre invocare la disposizione applicabile più favorevole per loro in caso di condizioni generali contrastanti.

 

Articolo 4 - L'offerta

  1. Se un'offerta ha un periodo di validità limitato o è soggetta a condizioni, ciò sarà esplicitamente dichiarato nell'offerta.

  2. L'offerta deve contenere una descrizione completa e precisa dei prodotti e/o servizi offerti.La descrizione deve essere sufficientemente dettagliata da consentire al consumatore di valutare adeguatamente l'offerta.Se l’imprenditore utilizza immagini, queste sono una vera rappresentazione dei prodotti e/o servizi offerti.Gli errori o gli errori evidenti nell'offerta non sono vincolanti per l'imprenditore.

  3. Ogni offerta deve contenere informazioni che chiariscano al consumatore quali diritti e obblighi sono connessi all'accettazione dell'offerta.In particolare, si tratta di:

il prezzo, comprese le tasse;

i possibili costi di consegna;

le modalità di conclusione dell'accordo e le azioni necessarie a tal fine;

se si applica o meno il diritto di recesso;

il metodo di pagamento, consegna o esecuzione dell’accordo;

il periodo di accettazione dell’offerta o il periodo di mantenimento del prezzo;

il tasso di comunicazione a distanza se i costi di utilizzo della tecnologia per la comunicazione a distanza sono calcolati su una base diversa dal tasso di base;

-se l'accordo è archiviato dopo la sua conclusione, come può essere consultato dal consumatore;

il modo in cui il consumatore può conoscere le azioni che non intende intraprendere prima di concludere l'accordo, nonché il modo in cui può rettificare tali azioni prima della conclusione dell'accordo;

le lingue eventualmente in cui, oltre all'olandese, l'accordo può essere concluso;

i codici di condotta cui è soggetto l’imprenditore e il modo in cui il consumatore può consultare elettronicamente tali codici di condotta;e

il termine minimo dell'accordo a distanza in caso di accordo che comporta la fornitura continua o periodica di prodotti o servizi.

 

Articolo 5 - L'accordo

  1. L'accordo, fatte salve le disposizioni di cui al paragrafo 4, è concluso nel momento in cui il consumatore accetta l'offerta e soddisfa le condizioni stabilite.

  2. Se il consumatore ha accettato l'offerta elettronicamente, l'imprenditore confermerà immediatamente la ricezione dell'offerta, elettronicamente.Fino a quando non sarà stata confermata la ricezione di tale accettazione, il consumatore potrà sciogliere l'accordo.

  3. Se l’accordo è concluso elettronicamente, l’imprenditore adotterà opportune misure tecniche e organizzative per garantire il trasferimento elettronico dei dati e fornirà un ambiente web sicuro.Se il consumatore è in grado di pagare elettronicamente, l'imprenditore adotterà misure di sicurezza adeguate.

  4. L'imprenditore può ottenere informazioni - nel quadro giuridico – circa se il consumatore può soddisfare i propri obblighi di pagamento, così come tutti i fatti e fattori che sono importanti per una conclusione responsabile del contratto remoto.Se, sulla base di questa indagine, l’imprenditore ha buoni motivi per non concludere l’accordo, ha il diritto di rifiutare un ordine o una richiesta o di imporre condizioni particolari all’attuazione.

  5. L'imprenditore includerà le seguenti informazioni con il prodotto o servizio al consumatore, per iscritto o in modo che il consumatore possa conservarle in modo accessibile su un supporto durevole:

  1. a) l'indirizzo fisico dello stabilimento dell'imprenditore al quale il consumatore può rivolgersi con reclami;
    b) le condizioni e il modo in cui il consumatore può avvalersi del diritto di recesso o una dichiarazione chiara sull'esclusione dal diritto di recesso;
    c) le informazioni sui servizi e le garanzie esistenti post-vendita;
    d) le informazioni di cui all'articolo 4, paragrafo 3 di tali condizioni, a meno che l'imprenditore non abbia già fornito al consumatore queste informazioni prima dell'esecuzione dell'accordo;
    e) i requisiti per la cancellazione dell'accordo se l'accordo ha una durata di più di un anno o è concluso per un periodo indeterminato.

 

Articolo 6 - Diritto di recesso

Per la consegna dei prodotti

  1. Nell'acquisto dei prodotti, il consumatore ha la possibilità di sciogliere il contratto senza fornire motivazioni entro un periodo di quattordici giorni.Questo periodo inizia il giorno successivo alla ricezione del prodotto da parte del consumatore o di un rappresentante designato in anticipo dal consumatore e reso noto all'imprenditore.

  2. Durante questo periodo, il consumatore tratterà con cura il prodotto e il suo imballaggio.Essi possono solo disfare o utilizzare il prodotto nella misura necessaria per valutare se desiderano conservare il prodotto.Se si avvalgono del loro diritto di recesso, restituiranno il prodotto con tutti gli accessori forniti e - se ragionevolmente possibile - nelle condizioni originali e confezionamento all'imprenditore, secondo le istruzioni ragionevoli e chiare fornite dall'imprenditore.

Per la fornitura di servizi

  1. Per la fornitura di servizi, il consumatore ha la possibilità di sciogliere l'accordo senza fornire motivazioni entro un periodo di almeno quattordici giorni, a partire dal giorno dell'adesione all'accordo.

  2. Per avvalersi del suo diritto di recesso, il consumatore si concentrerà sulle istruzioni ragionevoli e chiare fornite dall’imprenditore al momento dell’offerta e/o al più tardi al momento della consegna.

 

Articolo 7 - Costi in caso di ritiro

  1. Se il consumatore fa uso del diritto di recesso, sopporta al massimo i costi di restituzione delle merci.

  2. Se il consumatore ha pagato un importo, l'imprenditore rimborserà questo importo il prima possibile, ma al più tardi entro trenta giorni dalla restituzione o dal ritiro.

 

Articolo 8 - Esclusione del diritto di recesso

  1. Se il consumatore non ha il diritto di recesso, questo può essere escluso dall'imprenditore solo se l'imprenditore ha chiaramente dichiarato questo nell'offerta, almeno in tempo per la conclusione del contratto.

  2. L'esclusione del diritto di recesso è possibile solo per i prodotti:

  1. a) che sono state prodotte dall'imprenditore secondo le specifiche del consumatore;
    b) che sono chiaramente di natura personale;
    c) che non possono essere restituiti a causa della loro natura;
    d) che possono deteriorarsi o invecchiare rapidamente;
    e) il cui prezzo è legato alle fluttuazioni del mercato finanziario su cui l'imprenditore non ha alcuna influenza;
    f) per giornali e riviste individuali;
    g) per le registrazioni audio e video e per il software informatico di cui il consumatore ha rotto il sigillo.

  2. L'esclusione del diritto di recesso è possibile solo per i servizi:
    a) per quanto riguarda le attività di alloggio, di trasporto, di ristorazione o di svago da svolgere in una data specifica o in un periodo specifico;
    b) la cui fornitura è iniziata con il consenso espresso del consumatore prima della scadenza del periodo di raffreddamento;
    c) relativa alle scommesse e alle lotterie.

 

Articolo 9 - Il prezzo

  1. Durante il periodo di validità indicato nell'offerta, i prezzi dei prodotti e/o servizi offerti non saranno aumentati, ad eccezione delle variazioni dei prezzi dovute alle variazioni delle aliquote IVA.

  2. Contrariamente al paragrafo precedente, l’imprenditore può offrire prodotti o servizi i cui prezzi sono soggetti a fluttuazioni nel mercato finanziario e sui quali l’imprenditore non ha alcuna influenza, con prezzi variabili.Queste fluttuazioni e il fatto che i prezzi quotati sono prezzi target, saranno indicati nell'offerta.

  3. Gli aumenti dei prezzi entro tre mesi dalla conclusione del contratto sono consentiti solo se sono il risultato di regolamenti o disposizioni legali.

  4. L'aumento dei prezzi a partire da tre mesi dalla conclusione dell'accordo è consentito solo se l'imprenditore ha stabilito questo:

  1. a) siano il risultato di regolamenti o disposizioni di legge;oppure
    b) il consumatore ha il diritto di rescindere il contratto il giorno in cui l'aumento dei prezzi ha effetto.

  2. I prezzi indicati nell'offerta di prodotti o servizi comprendono l'IVA.

 

Articolo 10 - Conformità e garanzia

  1. L’imprenditore garantisce che i prodotti e/o i servizi soddisfino l’accordo, le specifiche indicate nell’offerta, i ragionevoli requisiti di affidabilità e/o usabilità e le disposizioni legali e/o le norme governative esistenti alla data della conclusione dell’accordo.

  2. Un accordo offerto come garanzia dall’imprenditore, dal fabbricante o dall’importatore non pregiudica i diritti e afferma che il consumatore può far valere nei confronti dell’imprenditore una lacuna nell’adempimento degli obblighi dell’imprenditore, sulla base della legge e/o dell’accordo remoto.

 

Articolo 11 - Consegna e prestazioni

  1. L’imprenditore si prenderà la massima cura di ricevere e eseguire ordini per i prodotti e di valutare le richieste di prestazione di servizi.

  2. Il luogo di consegna è l'indirizzo fornito dal consumatore alla società.

  3. Con il dovuto rispetto di quanto riportato nell'articolo 4 di queste condizioni generali, la società eseguirà ordini accettati con la dovuta velocità, ma al più tardi entro trenta giorni, a meno che non sia stato concordato un periodo di consegna più lungo.Se la consegna è ritardata, o se un ordine non può o può essere eseguito solo parzialmente, il consumatore ne sarà informato al più tardi un mese dopo aver effettuato l'ordine.In tal caso, il consumatore ha il diritto di sciogliere gratuitamente l'accordo e ha diritto a qualsiasi compensazione.

  4. In caso di scioglimento conformemente al paragrafo precedente, l'imprenditore rimborsa quanto prima l'importo pagato dal consumatore, ma al più tardi entro trenta giorni dalla dissoluzione.

  5. Se la consegna di un prodotto ordinato risulta impossibile, l'imprenditore farà tutto il possibile per fornire un articolo sostitutivo.Al più tardi al momento della consegna, sarà detto chiaramente e in modo comprensibile che verrà consegnato un articolo sostitutivo.Per i prodotti sostitutivi, il diritto al ritiro non può essere escluso.I costi della spedizione di ritorno sono a spese dell'imprenditore.

  6. Il rischio di danni e/o perdita di prodotti dipende dall’imprenditore fino al momento della consegna al consumatore o da un rappresentante designato in anticipo e annunciato all’imprenditore, salvo espressa decisione contraria.

 

Articolo 12 - Durata delle operazioni

  1. Il consumatore può porre fine ad un accordo concluso per un periodo di tempo indeterminato in qualsiasi momento, fatte salve le norme di cessazione concordate e un periodo di preavviso non superiore a un mese.

  2. Un contratto a termine ha una durata massima di due anni.Se è stato convenuto che, in caso di silenzio del consumatore, il contratto a distanza sarà prorogato, il contratto sarà continuato come contratto per un periodo di tempo indeterminato e il periodo di preavviso dopo la proroga del contratto non supererà un mese.

 

Articolo 13 - Pagamento

  1. Salvo altrimenti concordato, gli importi dovuti dal consumatore devono essere pagati entro quattordici giorni dall'inizio del periodo di riflessione di cui all'articolo 6, paragrafo 1.Nel caso di un accordo di prestazione di un servizio, tale periodo inizia dopo che il consumatore ha ricevuto la conferma dell'accordo.

  2. Nel vendere i prodotti ai consumatori, le condizioni generali non possono mai prevedere un anticipo di oltre 50%.Quando è stato fissato un pagamento anticipato, il consumatore non può far valere alcun diritto relativo all'esecuzione dell'ordine o dei servizi in questione prima che sia stato effettuato il pagamento anticipato previsto.

  3. Il consumatore ha il dovere di segnalare senza indugio eventuali imprecisioni nei dettagli di pagamento forniti o dichiarati all'imprenditore.

  4. In caso di mancato pagamento da parte del consumatore, l’imprenditore ha il diritto, fatte salve le restrizioni legali, di addebitare i costi ragionevoli già noti al consumatore.

 

Articolo 14 Procedura di denuncia

  1. L'imprenditore dispone di una procedura di denuncia sufficientemente pubblicizzata e gestisce la denuncia secondo la procedura di reclamo.

  2. Le denunce relative all’attuazione dell’accordo devono essere presentate all’imprenditore entro un termine ragionevole, pienamente e chiaramente descritto, dopo che il consumatore ha scoperto i difetti.

  3. Le denunce presentate all'imprenditore saranno risolte entro un termine di quattordici giorni a decorrere dalla data di ricevimento.Se un reclamo richiede un tempo di elaborazione più lungo prevedibile, l'imprenditore risponderà entro il termine di quattordici giorni con un messaggio di ricevimento e un'indicazione quando il consumatore può attendersi una risposta più dettagliata.

  4. Un reclamo su un prodotto, un servizio o il servizio dell'imprenditore può essere presentato anche attraverso un modulo di reclamo, tramite info@nrvnamode.com.

  5. Se la denuncia non può essere risolta di comune accordo, sorge una controversia soggetta alla risoluzione delle controversie.

 

Articolo 15 - Controversie

  1. Gli accordi tra l'imprenditore e il consumatore ai quali si applicano queste condizioni generali sono disciplinati esclusivamente dal diritto olandese.

  2. Una controversia sarà trattata dal comitato delle controversie solo se il consumatore ha presentato la sua denuncia all'imprenditore entro un termine ragionevole.

  3. Entro tre mesi dal sorgere della controversia, la controversia deve essere presentata per iscritto al comitato delle controversie.

  4. Quando il consumatore vuole presentare una controversia alla commissione per le controversie, l'imprenditore è vincolato a questa scelta.Quando l'imprenditore lo desidera, il consumatore dovrà pronunciarsi per iscritto entro cinque settimane da una richiesta scritta dell'imprenditore, che lo desideri o che la controversia sia affrontata dal giudice competente.Se l'imprenditore non ascolta la scelta del consumatore entro cinque settimane, l'imprenditore ha il diritto di presentare la controversia al giudice competente.

  5. Il Comitato delle controversie stabilisce le condizioni stabilite dai regolamenti del comitato delle controversie.Le decisioni del comitato delle controversie sono prese con un parere vincolante.

  6. Il comitato delle controversie non affronta una controversia né sospende il trattamento se all'imprenditore è stata concessa la sospensione del pagamento, è andato in bancarotta o ha effettivamente cessato le sue attività commerciali, prima che la commissione abbia affrontato una controversia nella sessione e sia stato emesso un verdetto definitivo.

Articolo 16 - Disposizioni aggiuntive o devianti

Ulteriori disposizioni o disposizioni che si discostano dalle presenti Condizioni Generali non possono essere a danno del Consumatore e devono essere registrate per iscritto o in modo tale che il Consumatore possa conservarle in modo accessibile su un supporto durevole

 

Articolo 17 Modifica delle condizioni generali

  1. Le modifiche a tali termini e condizioni hanno effetto solo dopo che sono state pubblicate in maniera appropriata, con la convinzione che, in caso di modifiche applicabili durante il periodo dell'offerta, prevale la disposizione più favorevole per il consumatore.

Cosa stai cercando?

Il tuo carrello